Benvenuti - Cronografia di Alberobello - Iconografia e Venerazione dei santi Cosma e Damiano

sito ufficiale
ICONOGRAFIA E VENERAZIONE DEI SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
ICONOGRAFIA E VENERAZIONE DEI SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
ICONOGRAFIA E VENERAZIONE DEI SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
Vai ai contenuti

Menu principale:

Cronografia di Alberobello (1609 - 2016)

2016 - con il Giubileo della Misericordia la Basilica diventa Basilica Giubilare
2014 - per tutto l'anno si festeggiano i 200 anni della parrocchia dei Santi Medici
2012 - don Leonardo Sgobba (1949) viene nominato decimo arciprete della parrocchia
2000 - il santuario dei Santi Medici di Alberobello viene elevato a Basilica Pontificia da papa Giovanni Paolo II [74]
1999 - gemellaggio tra Alberobello e il comune Santi Medici Cosma e Damiano in provincia di latina [72]
1997 - gemellaggio tra Alberobello e il comune di Aghii Anarghiri (Grecia), entrambi aventi come patroni i santi Cosma e Damiano
1996 - i trulli di Alberobello entrano nella lista del patrimonio mondiale UNESCO
1989 - don Giovanni B. Martellotta (1943) viene nominato nono arciprete (1989-2012) della parrocchia di Alberobello
1954 - don Giuseppe Contento (1909-1991) viene nominato ottavo arciprete (1954-1989) della parrocchia di Alberobello
1939 - don Giovanni B. Mastrangelo (1887-1946) viene nominato settimo arciprete, 7 anni, dal 1939 al 1946
1938 - la chiesa diviene Santuario
1938 - don Nicola Di Vittorio (1882-1942), mesi 13, dal 1938 al 1939, diventando sesto arciprete, dal 1938 al 1939
1932 - nasce Monsignor Cosmo Francesco Ruppi, arcivescovo di Lecce
1920 - nasce l'Amministrazione Comunale con a capo Pietro Campione
1911 - don Francesco Paolo Rotolo (1873-1937) viene nominato quinto arciprete, anni 26 dal 1911 al 1937
1905 - Il 1° gennaio inizia a funzionare, su progetto dell'arch. Antonio Curri, il cimitero di Alberobello.
1900 - don Giuseppe Caramia (1831-1910) viene nominato quarto arciprete, anni 10, dal 1900 al 1910 [102]
1886 - Fine dei lavori del 1° ampliamento della chiesa dei Santi Medici
1885 - Domenico Morea invita il 7 aprile ad Alberobello il geografo Cosimo Bertacchi, fautore della prima pubblicazione (Una Città Singolare: Alberobello) a carattere turistico
1885 - inagurazione da parte di Domenico Morea del prospetto della chiesa ad opera dell'arch. Antonio Curri
1883 - nasce Giuseppe Notarnicola scrittore di storia locale [115]
1880 - viene eletto sindaco il dott Nicola Agrusti. Avvia la realizzazione del prospetto della Chiesa dei Santi Medici [69]
1870 - Rodolfo Acquaviva d'Aragona, per ordinanza prefettizia, viene nominato sindaco [69]
1860 - Giacomo Giovè viene eletto sindaco [69]
1848 - nasce Antonio Curri, architetto e autore del progetto per la ristrutturazione della chiesa dei Santi Medici
1840 - viene fondata la confraternita dei Santi Medici Casma e Damiano
1833 - nasce Domenico Morea, rettore del seminario vescovile di Conversano e autore del Chartularium Cupersanense [67]
1826 - viene fondata la confraternita del Santissimo
1820 - decreto n.51 di Ferdinando I per l'istituzione della fiera dei Santi Medici del 25 e 26 settembre [68]
1816 - il quadro riassuntivo del catasto di Alberobello così riporta: abitanti 3.395, superficie a bosco tomoli 1.642, seminativo tomoli 632, proprietari 794
1814 - il 16 febbraio, con la nomina di don Vito Onofrio Lippolis a primo arciprete, la chiesa di Alberobello, elevata a parrocchia, acquista la sua indipendenza da quella di Noci. La celebrazione fu officiata da mons Gennaro Carelli. [277]
1803 - arrivo ad Alberobello delle reliquie dei Santi Medici per mano di don Cataldo Perta, proprietario del Trullo Sovrano
1797 - Francesco Giuseppe Lippolis viene eletto primo sindaco di Alberobello
1797 - editto di Re Ferdinando IV di Borbone elevando Alberobello a città regia
1797 - il marchese Vivenzio, il 15 maggio, redige per il Re una relazione puntualissima, che l'Ufficio di Ferdinando IV fa propria allorché firma il Dispaccio.
1797 - il marchese Vivenzio, capo dell'ufficio della Sommaria, è ad Alberobello e vi rimane tre giorni per un'ispezione commissionatagli dai Borbone in contraddittorio con due awocati del Conte di Conversano (De Paruta e uno Delli Noci)
1784 - arrivo della statua di san Damiano eseguita da Luca Abbatista di Rutigliano
1782 - il popolano Giuseppe Domenico Rinaldi commissiona allo scultore Francesco Paolo Antolini la statua di san Cosma
1781 - scorreria in paese del brigante Scannacornacchia e della sua crudele masnada durante la processione dei Santi Medici
1743 - don Tommaso Lenti  viene nominato cappellano della chiesetta di Alberobello [ 274]
1731 - don Giangiacomo Pellegrino viene nominato cappellano della chiesetta di Alberobello [ 274]
1705 - il vescovo di Conversano Monsignor Filippo Meda afferma che la "località rurale di Alberobello è formata da circa 1.500 abitanti, di cui 900 hanno ricevuto la comunione"
1686 - don Giuseppe Tommaso Polignani viene nominato cappellano della chiesetta di Alberobello [ 274]
1683 - don Nicolò Conti viene nominato cappellano della chiesetta di Alberobello
1665 - il vescovo di Conversano Monsignor Giuseppe Palermo afferma che la "località rurale di Alberobello ha 800 anime"
1636 - il conte Giangirolamo II organizza la prima processione dei Santi Medici
1635 - don Francesco Gentile viene nominato cappellano della chiesetta di Alberobello [ 274]
1627 - nasce Cosmo Acquaviva d'Aragona, primogenito di Giangirolamo II e primo con il nome Cosmo del casato degli Acquaviva [66]
1622-26 - periodo probabile entro cui la coppia Giangirolamo II-Isabella si reca ad Isernia per intercedere san Cosma [8]
1609 - don Pietro di Leo viene nominato cappellano della chiesetta di Alberobello [ 274]
Torna ai contenuti | Torna al menu